Limonaia, Villa Arconati

Castellazzo di Bollate
20021 Bollate (MI)

Visualizza la mappa

Tel. 02 896201
Fax 02 8056326
Email info@villaarconati.it
www.villarconati.it

Restauro della Limonaia

Da Marc’Antonio Dal Re, Ville di Delizia, Milano 1743:

“Nel lato sinistro… dall’estremità del braccio del palazzo si parte un lungo muro, nella cui sommità si figura un battuto, adorno di statue e vasi con ricchi profili d’oro. Sotto a questo si stende un fregio con medaglioni di basso rilievo, esprimenti fatti particolari delle favolose divinità, adornati anch’essi di vari intagli con buon disegno disposti, ed in più luoghi coperti d’oro. Da terra s’inalza a coprire il restante del muro una semplice verdeggiante spalliera d’agrumi, e nel mezzo di essa sorge con bell’ornamento la torre, o sia castello dell’acque, d’onde tutte si diramano, e passano a rendere più delizioso il vasto giardino.”

La limonaia costituisce elemento di cerniera tra la Villa e la serie di corpi di fabbrica strettamente legati alle funzioni del Giardino storico che si sviluppano lungo il lato est.

Caratterizzata da forme architettoniche nobili per quanto concerne il monumentale fronte, la grande Limonaia o serra degli Agrumi ha ampi finestroni intervallati da leggeri setti murari che si concludono, al di sopra dell’attico, con gruppi scultorei raffiguranti puttini. Al centro, una nicchia rivestita a mosaico arricchita da una statua in cotto raffigurante Bacco  (attualmente rimosso e conservato in deposito), conclude uno degli assi del Giardino, sottolineato anche dalla torre del serbatoio, di semplice fattura.  Internamente questo corpo di fabbrica è caratterizzato da copertura trasparente, di recente realizzazione, pavimento in terra battuta e agli estremi presenta due piccoli locali di deposito.

Vedi anche

Villa Arconati >>

Recinzione corte nobile >>

Fontana del delfino >>