Complesso di Santa Maria dell'Annunziata di Abbiategrasso

Via Pontida, 1 20081 Abbiategrasso (MI)

Visualizza la mappa

Per visite: Ufficio Cultura Comune di Abbiategrasso Tel. 02 94692453 cultura@comune.abbiategrasso.mi.it www.comune.abbiategrasso.mi.it

Interventi di restauro

Nel 1997 l’Annunciata, antico e glorioso complesso conventuale quattrocentesco, è ridotta a una sorta di quartiere periferico di Abbiategrasso, con gravi problemi igienici, sociali e conservativi. Isolato all’interno di un tessuto urbano cresciuto in totale indifferenza rispetto all’importanza  storica del monumento, il convento francescano con la grande chiesa sono ormai al limite del collasso strutturale, nonostante decine di famiglie, di persone insediate abusivamente e di attività di vario tipo occupino all’inverosimile ogni spazio disponibile. L’opinione pubblica, anche attraverso la stampa locale, auspica una soluzione della vicenda Annunciata e aspetta un’azione decisiva, che ponga fine al progressivo degrado generale: così nel 1997 l’amministrazione comunale, dopo una non semplice trattativa con i proprietari, acquista il complesso e inizia a progettarne il riuso, grazie ad una prima disponibilità di fondi ottenuti con il contributo fondamentale della Regione. I primi interventi riguardano i chiostri e le situazioni di emergenza (il campanile, il tetto della chiesa), ma l’anno della svolta è il 2003. La sottoscrizione di un Accordo di Programma fra Comune di Abbiategrasso, Regione, Provincia, Università degli Studi di Milano e Agenzia del Demanio apre la strada al completamento dei restauri. L’esito del restauro restituisce alla visione la grande spazialità della chiesa e l’insieme del ciclo decorativo e affrescato, in un ambiente dove il segno quattrocentesco, il dipinto rinascimentale e la decorazione barocca convivono in equilibrio, evocando la ricchezza storica dell’edificio.

Testo a cura di Alberto Ambrosini

Luoghi di intervento

Edificio ecclesiale >>

Corpo monastico >>

Indagini Termoigrometriche >>